MEDICO ESTETICO

Fare Medicina, prima che estetica, significa coniugare l'idea di bellezza, con la clinica, la genetica, la biologia, la fisiologia, la psicologia, la chimica.

PERSONAL TRAINER

Genetica? Allenamento? Trattamenti? Come fanno ad essere sempre così in forma, luminosi, con un viso fresco e attraente? Sicuramente non hanno un segreto inconfessabile da raccontare, come vorrebbe farti credere qualche pubblicità di cosmetici.

PIONIERE DEL SOFT AGING

Il Softaging è la teoria innovativa nel mondo della bellezza. Si fonda sull’idea che l’invecchiamento è un processo naturale che non può e non deve essere fermato, ma accettato e accolto nel migliore dei modi.

Prenota la tua consulenza

Doc Saverio è qui per te!

Guarda le disponibilità

About Docil mio percorso con la medicina estetica

Sono il Dott. Saverio Campironi, mi sono laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università statale di Milano e mi occupo di Medicina estetica, Nutrizione e Allenamento da oltre 20 anni.

Prima di essere medico, sono stato un Personal Trainer con una passione per la salute, l’armonia ed il benessere.

In quegli anni, grazie al rapporto quotidiano con persone con esigenze, problemi e motivazioni estremamente differenti, ho compreso una cosa, che è poi diventata il “faro” che mi ha guidato nelle successive fasi della mia vita.

Ho capito che dovevo creare qualcosa che mi permettesse di offrire a ciascuno dei miei clienti una soluzione completa e super personalizzata che permettesse di avere tra le mani la risposta “completa” alle loro esigenze. In parole povere, un nuovo Metodo.

Ho analizzato quindi ciò che sapevo fare bene: sapevo rimettere in forma una persona, farla recuperare da un infortunio, consigliarla sul piano alimentare, motivarla, ma capii che non bastava. Come potevo fare star bene veramente i miei clienti? Come potevo fare la differenza?

La mia svoltaun incontro che è stato decisivo

In quel periodo nel mondo, prima con il Dr. Robert Goldman negli Stati Uniti e poi in Europa con il Dr. Michael Klentze, cominciavano a circolare le nuove teorie della Medicina Rigenerativa volta a creare un aumento della qualità e quantità della durata di vita umana. Erano tempi di sperimentazione e di continue scoperte incredibili.

Mi lanciai quindi in giro per il mondo a frequentare qualsiasi corso potesse fornirmi più conoscenza e basi per creare il mio Metodo. Presto capii che le nuove teorie, terapie ed innovazioni richiedevano, per essere sfruttate, un background di conoscenza ed autorevolezza che ancora non possedevo. Mi iscrissi pertanto a un corso di specializzazione negli Stati Uniti e in seguito alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Milano.

Ora finalmente potevo creare. Volevo sfruttare il pragmatismo americano, l’innovazione europea, le mie approfondite conoscenze anatomiche e funzionali e la capacità di comunicare italiana.


Tutto cambiò il giorno in cui feci un incontro casuale. Ero a un party a São Paulo in Brasile, avevo passato tutta la giornata ad un congresso sulle nuove tecnologie per la reticolazione dei fillers deep plan.

Notai un uomo in t-shirt nera nettamente in contrasto con il “dress code suit and tie” che imperversava ovunque e che stava un poco in disparte rispetto agli altri.

Quel mattino, dopo un viaggio da incubo con cambio volo a Rio de Janeiro, la mia valigia era finita tra i “dispersi” ed io mi ero dovuto presentare al congresso in tuta da ginnastica… Con il mio look “total black and sneakers” mi avvicinai incuriosito a quell’uomo e fu così che conobbi il Dr. Mauricio De Maio, una delle menti più brillanti della Medicina Estetica, inventore degli MDCodes.

Mi parlò dell’effetto dei filler iniettati nei piani profondi del viso e come può cambiare contorni e struttura. Appresi della teoria della “miomodulazione” secondo la quale un certo programma di filler iniettato davanti o dietro un muscolo del viso poteva modificare la forza di contrazione e di come ciò potrebbe agire in sinergia con un trattamento a base di botulino.

Il tutto con procedure mini-invasive e con effetti super naturali.

Di colpo capii che forse avevo trovato la mia “palestra per il viso”. Una tecnica che sfruttava conoscenze anatomiche, fisica di base e medicina.

Decisi subito di iscrivermi al ciclo completo di formazione che il Dr. De Maio promuoveva sulla sua tecnica e cominciai a pensare a come integrarla nel mio metodo.


Il mio lavoro oggi

Avevo appreso abbastanza? Potevo finalmente creare il mio metodo? Mettere al centro di tutto il mio paziente e supportarlo a 360°? Un metodo in cui bellezza, armonia, benessere, nutrizione e forma fisica potessero essere misurati e messi alla prova con nuove sfide per migliorarsi.

Perché non puoi migliorare ciò che non puoi misurare.

Creai così il Metodo ATD: Aesthetic medicine, Training and Diet.

Un metodo replicabile che mette la naturalezza dei risultati al primo posto. Quel Metodo che ti ho raccontato nel dettaglio in questa pagina, l’unico tuo vero segreto di bellezza.